Attività Attività

Attività


Malattia bambino


Nel caso di fruizione, da parte della lavoratrice/lavoratore, dei permessi giornalieri per malattia del figlio naturale/affidato/adottato entro gli 8 anni di vita dello stesso, così come previsto dal D.Lgs. 151/2001 art. 47 per un massimo di 5 giornate all’anno, sarà riconosciuto l’importo giornaliero pari al 50% della normale retribuzione (art. 148 del CCNL Turismo 20.02.2010 e successive modifiche e/o integrazioni).

Il lavoratore interessato presenterà, anche tramite CST-EBURT un’unica domanda per tutte le giornate di permesso fruite nell’anno, mediante apposito modulo, entro 60 giorni dalla fruizione dell’ultimo giorno di permesso e, in ogni caso, non oltre il 31 gennaio dell’anno successivo a quello di riferimento.

Alla domanda deve essere allegata la seguente documentazione:

  • copia dei certificati medici indicanti la prognosi della malattia del bambino e la necessità di assistenza del genitore;
  • copia delle buste paga relative ai periodo di fruizione delle giornate di permesso per malattia del bambino.

L’importo spettante verrà erogato all’azienda che provvederà, a sua volta, a corrisponderlo al lavoratore nella prima busta paga utile (in tal caso, la comunicazione di accoglimento della domanda verrà inoltrata anche al datore di lavoro) oppure direttamente al lavoratore in casi particolari. 

Il contributo sarà erogato al momento del raggiungimento della quinta giornata di assenza; nel caso il richiedente non fruisca di tutti e cinque i giorni, il contributo sarà erogato dopo il 31 gennaio dell'anno succcessivo a quello di competenza.