Contributi straordinari COVID19 Contributi straordinari COVID19

Attività


Contributi straordinari COVID19


L'Accordo dell'11 dicembre 2020 e il suo Regolamento applicativo prevedono contributi straordinari per l'emergenza epidemiologica rivolti ai dipendenti, sia come sostegno al reddito che come interventi di welfare rivolti ai genitori, ma anche alle aziende come rimborsi per le spese dovute a misure di rafforzamento della prevenzione.

INVIO DELLE RICHIESTE E TEMPISTICHE
Le domande e i relativi allegati possono essere inviati da qualunque mail alla PEC indicata nei moduli, preferibilmente in un unico file in formato .pdf.
Si consiglia di non usare piattaforme di condivisione dei file (Drive, Wetransfer, ecc...) perché le mail non vengono gestite subito e i link rischiano di non essere più accessibili.

La scadenza per la presentazione delle domande è stata prorogata al 30/04/2021.
A causa delle migliaia di richieste ricevute, i tempi di gestione saranno medio-lunghi; sarà cura degli uffici EBURT avvisare via mail ogni richiedente al momento della gestione della sua domanda.

ATTENZIONE! I contributi sono rivolti a dipendenti e aziende con sedi operative localizzate esclusivamente in Emilia Romagna. Le domande provenienti da aziende multilocalizzate (es. CAMST, CIR FOOD, GEMOS, ELIOR, ROBINTUR, ecc...) non potranno essere accolte.

DESTINATARI 
Dipendenti di aziende iscritte all’Ente in data antecedente al 23 febbraio 2020, o comunque da quando il territorio è stato interessato dai diversi DPCM, che abbia subìto una sospensione e/o una riduzione dell’attività lavorativa a seguito dell’emergenza epidemiologica nel periodo ricompreso tra il 01 marzo 2020 al 31 dicembre 2020 e che abbia avuto accesso alle prestazioni per causale "COVID 19" di Assegno Ordinario riconosciute da Fondo di Integrazione Salariale (FIS), CIGO, nonché CIG in deroga.

CONTRIBUTO
Verrà corrisposto, nei limiti di spesa stanziata a tale titolo da EBURT, un contributo sulla base delle seguenti condizioni:

  • 400 euro lorde complessive in caso di sospensione/riduzione dal lavoro superiore al 40% nel complessivo periodo ricompreso tra il 01/03/2020 al 31/08/2020
  • 300 euro lorde complessive in caso di sospensione/riduzione dal lavoro superiore al 40% nel complessivo periodo ricompreso tra il 01/09/2020 al 31/12/2020

Il contributo verrà riproporzionato nel caso di contratto a tempo parziale.

Qualora il datore di lavoro abbia integrato l’ammortizzatore sociale nei mesi di riferimento del suddetto semestre, o del successivo quadrimestre la somma tra tale importo aziendale ed il contributo dell’ente non potrà essere superiore alla retribuzione persa.

Il contributo sarà incrementato del 50% per i lavoratori dipendenti che abbiano effettuato almeno il 60% di cassa e che siano titolari di mutuo prima casa o locatori di un immobile di residenza o in cui sono domiciliati quale lavoratori fuorisede

SCADENZA 
La scadenza per l'invio della domanda è fissata inderogabilmente entro il 30/04/2021

COME FARE DOMANDA
E' necessario presentare il modulo, correttamente compilato in ogni sua parte, allegando:

  • Buste paga di tutti i mesi dei periodi indicati (marzo-agosto e/o settembre-dicembre), con l’evidenza delle ore di sospensione/riduzione dell’orario di lavoro causa COVID-19

Per chi richiede l'incremento del 50% è necessario allegare anche: 

  • Contratto di mutuo prima casa o contratto di locazione intestato/cointestato
  • Quietanza di pagamento della rata di mutuo o affitto ricadente nel periodo

In caso di co-intestazione del contratto di affitto o del mutuo il contributo sarà riproporzionato alla quota % del richiedente.

DESTINATARI 

Lavoratori dipendenti stagionali del settore turismo beneficiari delle indennità di cui all’art. 9 L. 126/20 e dell’art.15 DL 137/20 (Bonus COVID stagionali INPS 2020) che hanno avuto un rapporto di lavoro stagionale, con regolare adesione ad Eburt,  di durata  di almeno 60 gg nell’anno 2019 con aziende in regola con il versamento dei contributi a Eburt

CONTRIBUTO 
Verrà riconosciuta una indennità una tantum pari a € 250 lordi. Nel caso di rapporti di lavoro di durata di almeno 90 giorni nell’anno 2019, il contributo sarà pari a € 350 lordi.

SCADENZA 
La scadenza per l'invio della domanda è fissata inderogabilmente entro il 30/04/2021.

COME FARE DOMANDA
E' necessario presentare il modulo, correttamente compilato in ogni sua parte, allegando:

  • Copia della documentazione attestante la fruizione del "Bonus Stagionali" reperibile nel Cassetto Previdenziale INPS
  • Copia di tutte le buste paga relative al rapporto di lavoro stagionale instaurato nel 2019 o analogo documento atto a dimostrarlo (contratto di lavoro, Certificazione Unica)

DESTINATARI
Lavoratori assoggettati alla prestazione lavorativa o che non abbiano in atto sospensioni dell’attività lavorative dovute ad applicazioni di ammortizzatori sociali, che non abbiano residui di ferie e permessi retribuiti maturati e residui al 31/12/2019, che non abbiano diritto a prestazioni di carattere pubblico e che abbiano la necessità di assentarsi dall’attività lavorativa, usufruendo di permessi non retribuiti, per occuparsi (in quanto l’altro genitore non se ne possa occupare) del figlio minore naturale/affidato/adottato di età non superiore ai 14 anni compiuti nell’anno in corso o comunque non oltre il 31/03/2021, a causa di:  

  1. chiusura straordinaria delle scuole di ogni ordine e grado
  2. impossibilità di frequenza delle lezioni a causa di provvedimenti comprovati legati al Covid-19

Potranno accedere a tale prestazione i lavoratori che si troveranno nelle seguenti condizioni:

  • Genitori di figlio minore naturale/affidato/adottato di età superiore a 12 anni e comunque entro i 14 anni compiuti nell’anno in corso o comunque non oltre il 31/03/2021.
  • Genitori di figlio minore naturale/affidato/adottato di età fino ai 12 anni che abbiano esaurito eventuali prestazioni pubbliche e abbiano necessità di un ulteriore periodo di astensione per cura del figlio.

Tale importo sarà corrisposto tramite EBURT ai lavoratori.

CONTRIBUTO
Verrà erogato un contributo pari al 50% della normale retribuzione da CCNL lorda persa per un periodo massimo di 30 giorni lavorativi, da usufruire dal 1° marzo 2020 al 31 marzo 2021.

Il contributo di cui al presente articolo non potrà essere cumulato con eventuale richiesta, per il medesimo periodo, di contributo per iscrizione ai centri estivi.

SCADENZA 
La scadenza per la presentazione delle domande è fissata inderogabilmente entro il 30/04/2021.

COME FARE DOMANDA
E' necessario presentare il modulo, correttamente compilato in ogni sua parte, allegando:

  • Copia delle buste paga, comprese tra il 01/03/2020 e il 31/03/2021, dalle quali risulti l’assenza per cui si richiede il contributo e riportanti il saldo ferie/permessi al 31/12/2019
  • Nel caso di figlio di età inferiore ai 12 anni, copia della richiesta dell’intero periodo di congedo straordinario indennizzato dall’INPS

In via straordinaria e temporanea, in presenza di iniziative adottate in applicazione del “Protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione virus Covid19 negli ambienti di lavoro” sono previsti, a fronte di sottoscrizione di accordo sindacale aziendale (vedi allegato 2), contributi bilaterali volti a sostenere interventi aziendali destinati a rafforzare la prevenzione e la sicurezza nei luoghi di lavoro in attuazione dei Protocolli e dei suddetti accordi.

Il contributo EBURT è erogato in favore delle spese aziendali, elencate nell’Allegato 1 ed è rivolto alle aziende operanti in Emilia Romagna che applicano integralmente i CCNL del turismo sopra richiamati, ivi compresa la parte obbligatoria, e che siano iscritte ad EBURT in data antecedente al 2 marzo 2020 o comunque da quando il territorio è stato interessato dai diversi DPCM siano in regola con il versamento dei contributi previsti per EBURT. 

Per accedere a tale contributo le aziende dovranno presentare il modulo allegando:

  1. Fatture di pagamento delle spese sostenute;
  2. Documentazione necessaria ad evidenziare precedenti ed attuali buone prassi promozionali e comunicative da cui emergano azioni in favore dei lavoratori tese a favorire la conoscenza e l’utilizzo dell’Ente Bilaterale;
  3. Accordo di cui all’allegato 2.

In azienda potranno svolgersi incontri congiunti con i lavoratori per illustrare il Protocollo relativo alla sicurezza sul lavoro sottoscritto il 24 Aprile 2020 e sul Comitato per il contrasto e il contenimento della diffusione virus Covid-19 negli ambienti di lavoro.

Saranno ammesse a contribuzione le spese aziendali, sostenute dal 1° marzo 2020 al 31 dicembre 2020, elencate nell’Allegato 1, per un importo pari al 40% e comunque non superiore ai 600 euro al netto dell’IVA della spesa complessiva sostenuta e debitamente documentata. Per le aziende che occupano fino a 5 dipendenti non si applica il parametro percentuale fino a 200 euro della spesa complessiva ammissibile al contributo EBURT.

La scadenza per l'invio della domanda è fissata inderogabilmente entro il 30/04/2021.